Il Natale è quasi alle porte, quale occasione migliore quindi per regalare un buon libro ai nostri amici? Magari proprio di fantascienza, scegliendo tra i tanti che sono usciti in questo ultimo periodo? Buona idea, ma quale scegliere allora…

Provo ad aiutarvi io, consigliandovi almeno 7 libri di fantascienza usciti in libreria negli ultimi mesi. Sette romanzi che potrebbero accontentare sia i palati fini del genere, sia chi invece magari vuole cimentarsi per la prima volta. Se poi volete allargare ancora la lista, perchè non dare un’occhiata ai “10 libri per l’estate” (se non li avevate già letti prima), oppure a tutte (ma proprio tutte) le uscite fantascientifiche dell’anno nella rubrica “Prossime uscite” 😉

7 Libri di fantascienza da regalare per Natale

3 Bestsellers di Fantascienza straniera

NEW YORK 2140 di K.S.Robinson (Fanucci)
ARTEMIS di Andy Weir (Newton Compton)
AMERICAN WAR di Omar El Akkad (Rizzoli)

 

 

 

 

 

 

 

  • NEW YORK 2140 di Kim Stanley Robinson (Fanucci) – Era uno dei romanzi più attesi di questo ultimo scorcio dell’anno, vuoi perchè l’autore è reduce da una serie di grande successo come la “Trilogia di Marte”, vuoi anche perchè questa volta il tema è particolarmente caro a una buona fetta di pubblico. I cambiamenti climatici raccontati da Robinson infatti, sono tristemente tangibili e la cosa più interessante è proprio come l’autore decide di descrivere come l’essere umano si possa adattare a questa nuova situazione.
  • ARTEMIS di Andy Weir (Newton Compton) – Dopo l’incredibile successo di “The Martian” poi diventato anche pellicola cinematografica, Weir torna alla carica con un’altra opera di grande interesse per il pubblico. Questa volta la siamo molto più vicini, sulla luna, e le dinamiche che l’autore ci presenta sono molto simili a un thriller fantascientifico. Non più una disperata ricerca di sopravvivenza in solitaria, quanto piuttosto le difficoltà di una vita ai margini. Sulla luna come in qualunque altra parte dell’universo.
  • AMERICA WAR di Omar El Akkad (Rizzoli) – Non lasciatevi ingannare da facili associazioni stereotipate, l’autore di origine araba che racconta la fine dell’america come la conosciamo. In realtà c’è un gioco delle parti, un racconto sincero sulla possibilità di trovarsi dall’altra parte della barricata, in condizioni totalmente ribaltate (l’america nel baratro della guerra totale, il mondo arabo compatto sotto un’unica nazione). Ma oltre a tematiche che ci faranno pensare, c’è anche una bella storia umana e uno stile particolarmente leggero nella lettura, utile a far avvicinare al libro anche non solo gli appassionati di fantascienza.

3 Libri di Fantascienza di autori italiani

TWIZEL di Francesca Caldiani (La Corte Editore)
UCRONIA di Elena di Fazio (Delos Digital)
CARNIVORI di Franci Conforti (Kipple)

 

 

 

 

 

 

 

  • TWIZEL di Francesca Caldiani (La Corte Editore) – Quando si parla di narrativa young adult, sono molti i lettori (duri e puri) di fantascienza che storcono il naso. Eppure ci sono due cose da evidenziare: non tutti i romanzi di YA sono anche semplici “romance” da ragazzini (anzi); il genere è spesso quello più venduto e fa appassionare tantissimi nuovi lettori che poi potranno ampliare le loro conoscenze letterarie. In poche parole, guai farsi prendere dai preconcetti nelle letture. Specialmente quando le opere sono interessanti come questa di Francesca Caldiani, dove la protagonista è si una sedicenne, ma i temi trattati sono comunque validi per un pubblico di fascia più ampia e, soprattutto, la storia e lo stile sono decisamente di ottima qualità.
  • UCRONIA di Elena di Fazio (Delos) – Non è un caso se questo libro e l’autrice sono stati premiati con il Premio Odissea della scorsa stagione. Quello che colpisce, oltre a uno stile di scrittura particolarmente coinvolgente, è un’ambientazione pazzesca che trasporta immediatamente il lettore in un mondo del tutto incredibile.
  • CARNIVORI di Franci Conforti (Kipple) – “Franci Conforti tratteggia un mondo futuro, ma prossimo a realizzarsi, dove la paura del diverso e dell’alieno assume nuove implicazioni bioetiche; lo fa con uno stile personalissimo e leggero, semplice ma mai banale, lasciando trasparire sentimenti profondi in attesa che si avveri la trascendenza che sotto la luce del sole tutto trasforma”. Basterebbe questo estratto dalla quarta di copertina per intuire quanto il libro della Conforti vada decisamente oltre quello che il titolo sembra suggerire e che conferma dopo il Premio Odissea ottenuto nel 2016 e la finale del Premio Urania, l’ottima vena creativa dell’autrice.

1 Sorpresa per gli appassionati

LAGUNA di Nnedi Okorafor (Zona42)
Zona42 continua invece a sfornare libri di grande qualità e ricchi di spunti di interesse per gli appassionati di Fantascienza. La loro ultima produzione, “LAGUNA” di Nnedi Okorafor, è in effetti l’ennesima dimostrazione di come sia necessario portare questo tipo di opere anche sul nostro mercato.

Dopo aver vinto i più importanti premi internazionali (Hugo, Nebula, WFA e altri), la Okorafor ci presenta quest’opera che conferma come il mondo africano stia entrando prepotentemente nella scena letteraria del genere. E proprio in Laguna vediamo come questo mondo, ricco di leggende, miti, divinità e storie fantastiche, si fonda perfettamente con quello che è un incipit molto conosciuto nella scifi: l’incontro con gli alieni.

E’ però l’unica cosa che potremmo riconoscere facilmente all’interno della storia. Perchè da quel primo momento in avanti la narrazione è decisamente originale. Nella struttura, nello stile e nel racconto. Diventa persino difficile spiegare il continuo di eventi o i personaggi principali della storia.  L’esperienza di lettura diventa più importante della conclusione stessa. Il viaggio, più importante dell’arrivo. Insomma è un libro da leggere assolutamente perchè ci fornirà un sacco di nuovi spunti di riflessione e un punto di vista non così comune sull’argomento e sul modo di raccontarlo.

Forse non è un libro “per tutti”. Forse non è consigliabile come “prima lettura” per chi non è usuale lettore di scifi. Ma di certo, è una lettura che non possiamo perderci.

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *