Secondo appuntamento con THE ORIGINALS, il format che propone le nuove uscite editoriali di fantascienza in lingua originale. Questa volta vedremo diversi libri molto interessanti pubblicati nel mese di febbraio. 

Dallo strepitoso esordio letterario di Sue Burke con “Semiosis“, al particolare mondo decritto da W. Michael Gear in “Outpost“. Passando per un argomento molto caro alla scifi come quello dell’esplorazione lunare in “Gunpowder Moon” di David Pedreira.

I nuovi libri di Fantascienza a Febbraio in lingua originale

SEMIOSIS di Sue Burke

Un gruppo di coloni sfugge da una Terra piombata nel conflitto, cercando su un pianeta lontano un modo per ricominciare a creare una nuova e migliore società. Pax sembra un pianeta perfetto per questo scopo, ricco di vita e nuove possibilità, anche se ben presto scopriranno quanto le cose non siano esattamente come apparivano in origine. Le piante di Pax infatti, non solo sono intelligenti ma dominano l’intero mondo animale del pianeta.  E quella che doveva essere una colonia umana per iniziare un nuovo mondo, diventa una lotta per la sopravvivenza, alla ricerca di un modo per comunicare e convivere con questa particolare intelligenza aliena.

E’ questa la trama del nuovo romanzo “Semiosis“, che segna l’esordio letterario di Sue Burke subito acclamata da lettori e critica. Una storia che viene raccontata su un lunghissimo lasso di tempo (circa 100 anni), tanto che ogni capitolo è narrato da un protagonista di una successiva generazione di umani in questa ricerca di possibile convivenza con le piante di Pax.

Riuscirà la razza umana a sopravvivere anche in un pianeta dove non è più in cima alla catena alimentare?

OUTPOST di W. Michael Gear

Dopo il grande successo ottenuto con la serie “First North Americans” (insieme alla moglie  Kathleen O’Neal Gear), questa volta lo scrittore archeologo W. Michael Gear si cimenta in questo “Outpost“, primo capitolo di quella che sarà la Trilogia di Donovan.

Donovan è un pianeta perfetto, con un buon clima, ricco di risorse, acqua e perfettamente abitabile. Ma è lontano, circa 30 anni luce di distanza che significano 2 anni di viaggio spaziale a cui però solo pochi sopravvivono. Quello che Gear ci racconta, è un pianeta piombato nel caos dopo che il governo della colonia è stato rovesciato. La popolazione è in fuga, la lotta per il potere è cruenta e come non bastasse, entra in gioco anche una nave fantasma in orbita. Ristabilire l’ordine su Donovan, non sarà affatto facile.

GUNPOWDER MOON di David Pedreira

Un altro esordio che si appresta ad essere memorabile, è quello di David Pedreira che con il suo “Gunpowder Moon” da vita a un thriller fantascientifico estremamente appassionante.

Siamo nel 2072, la luna è ormai una risorsa importante di Elio3 che sta pian piano aiutando la Terra ad uscire dalla crisi ed evitare un disastro ambientale. Ma la vita sulla luna è tutt’altro che facile, specialmente quando sono in gioco ricchezze di questo tipo. Non bastasse la letale polvere lunare, è il primo omicidio sulla luna della storia umana a dare il via ad un’escalation di crimini che dovranno essere risolti al più presto prima che la situazione degeneri. La posta in gioco è troppo alta, ma evidentemente il benessere delle miniere e della Terra stessa non sono la priorità per tutti e c’è chi complotta per far piombare di nuovo tutto nell’oscurità.

“Polvere da sparo” non è solo l’evidente affinità con il profumo che gli stessi astronauti dell’Apollo hanno assegnato alle polveri della luna, ma anche un monito per l’umanità intera.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *