Malgrado siano in molti ormai a credere che leggere e studiare non siano una “sine qua non” per poter diventare scrittori (“ah non basta una buona idea e tanta volontà?”), personalmente sono ancora convinto che avere quanti più strumenti possibili nel nostro carniere di artigiani della parola scritta, sia sempre meglio.

Ho letto tanti libri di scrittura creativa nel corso della mia vita, alcuni molto utili, alcuni dimenticabili, altri assolutamente essenziali. Non ho la pretesa di dirvi quali siano i migliori, perchè tutto è dannatamente soggettivo, ma l’elenco che sto per farvi vi assicuro che potrebbe essere essenziale da avere in libreria.

Non si tratta sempre e solo di libri “tecnici”, ma quasi tutti sono stati una certa fonte di ispirazione nel tentativo di migliorare il mio approccio alla scrittura. Ok, non ha ancora funzionato a dovere, ma in fondo non si finisce mai di imparare. Infatti se avete nel cassetto qualche altro titolo che per VOI è risultato altrettanto essenziale, scrivetemelo pure nei commenti che lo aggiungerò sicuramente (nella lista e soprattutto nelle mie letture).

I libri di Scrittura Creativa

LEZIONI DI SCRITTURA CREATIVA di Gotham Writers’ Workshop (Audino Editore)

Questo manuale presenta le lezioni teoriche del Gotham Writers’ Workshop, la principale scuola di scrittura creativa americana, unite a una serie di esercizi di scrittura e di analisi di brani letterari raccolti dalle opere di Carver, Hemingway, Scott Fitzgerald e altri grandi scrittori. Frutto di un’esperienza decennale con allievi di tutto il mondo, è un manuale che guida il lettore attraverso tutte le fasi della scrittura. Dall’ideazione di una storia al suo sviluppo, dalla sua revisione al fatidico momento della pubblicazione.

RICETTARIO DI SCRITTURA CREATIVA di Stefano Brugnolo e Giulio Mozzi (Zanichelli)

Volutamente intitolato “ricettario” e non “manuale”, per dissipare ogni dubbio sugli intenti non pedanti ma didattico-giocosi, è un libro di esempi, istruzioni ed esercizi che indirizza e assiste chi voglia saperne di più sui meccanismi della narrazione, della poesia e del teatro. Organizzato secondo uno schema semplice, presentazione dell’argomento, esemplificazione mediante citazione d’autore, consigli ed esercizi per la realizzazione personale, è un libro che va incontro a chi ama scrivere offrendo la soluzione di problemi concreti. Contiene poca teoria e tanti trucchi, espedienti, idee pratiche. Un indice delle tipologie letterarie trattate nel Ricettario, combinato con un indice analitico, per un totale di quasi 500 voci.

E COSI’ VORRESTI FARE LO SCRITTORE di Giuseppe Culicchia (Edizioni LaTerza)

“Tu che stai leggendo queste mie righe sappi che nel presente libro userò la parola ‘scrittore’, almeno quando riferita a me, per pura e semplice convenzione, perché si sa che l’Italia pullula di scrittori, e chiunque abbia pubblicato non dico un romanzo o un racconto ma giusto una raccolta di poesie o anche solo una singola poesia si ritiene automaticamente tale. Anzi, di più: perché tra le Alpi e il Lilibeo esistono innumerevoli scrittori convinti di essere tali benché siano inediti, e questo nonostante da alcuni lustri si pubblichi ormai praticamente tutto.” Questo libro è destinato a un pubblico potenzialmente molto vasto, visto che – com’è noto – in Italia sono più quelli che scrivono che quelli che leggono. Attenzione, però, non si tratta di un manuale di scrittura. No: “E così vorresti fare lo scrittore” è una sorta di guida a cosa gira intorno al mestiere di scrivere, passando per tutte le tappe che costellano la nascita e poi il consolidamento di uno scrittore: dalla correzione delle bozze al rapporto con l’ufficio stampa, dalla realizzazione della copertina alla costruzione del caso letterario, dalla prima presentazione in pubblico al dorato mondo delle Lettere italiane. Può darsi che ti possa tornare utile il giorno in cui sarai tentato/a di dire, alla tua prima intervista, che l’ispirazione ti arriva direttamente dal Cielo. Perché c’è chi lo dice, e con l’aria di crederci sul serio.

MANUALE DI SCRITTURA CREATIVA di Roberto Cotroneo (LIT)

“Ve lo sarete chiesto molte volte. Avete una storia, una storia vostra. Volete scriverla. Cominciate, ma poi in quelle dieci pagine che avete davanti vi sembrerà di avere esaurito tutto quello che c’era da scrivere. A quel punto guardate i libri della vostra biblioteca e vi domandate: come hanno fatto questi signori a scrivere duecento o trecento pagine di storie bellissime?”. Grazie ai consigli di Roberto Cotroneo, imparerete quali sono i processi creativi che portano alla scrittura, quali decisioni prendere prima di cominciare a scrivere un testo narrativo, quali tecniche usare e in quali tranelli è opportuno non cadere. Esercizi pratici vi aiuteranno a capire come si costruisce una trama narrativa, i dialoghi e le digressioni, come descrivere ambienti e situazioni, come creare i personaggi, come tirare fuori il vostro stile. Non mancheranno le voci fuori campo di esperti come Andrea Camilleri, Stas’ Gawronski, Roberto Gilodi e Piergiorgio Nicolazzini, che vi verranno in soccorso suggerendovi quali libri consultare, quali scuole di scrittura poter frequentare, quali editori contattare per vedere finalmente il vostro libro pubblicato. Per chi ha provato almeno una volta l’ansia da pagina bianca, per chi è uno scrittore ma non lo sa ancora: la teoria è questa, la passione la vostra.

Consigli a un giovane scrittore: Narrativa, cinema, teatro, radio, fumetto di [Cerami, Vincenzo]CONSIGLI A UN GIOVANE SCRITTORE di Vincenzo Cerami (Mondadori) 

Vincenzo Cerami è scrittore, poeta, sceneggiatore, drammaturgo: chi meglio di lui può far entrare i lettori nel laboratorio del narratore e svelare meccanismi, trucchi, espedienti, insomma i “ferri del mestiere”? In questo manuale già di grande successo, ora in una nuova edizione ampliata, l’autore mostra le leggi nascoste che sorreggono un testo creativo e le tecniche per inventare dialoghi, colpi di scena, gag comiche. E nel proporre esempi emblematici esamina il talento di grandi narratori, cineasti, attori, da Tolstòj a Hitchcock fino a Fellini, Totò e Benigni. Oltre ai capitoli su come scrivere romanzi e racconti, pièces teatrali, sceneggiature cinematografiche e drammi radiofonici, in questa edizione Cerami descrive le caratteristiche del linguaggio del fumetto. Consigli a un giovane scrittore è un indispensabile strumento per chi desidera cimentarsi con la scrittura, ma soprattutto un’utilissima guida per diventare lettori (ma anche spettatori e ascoltatori) più attenti e scaltri.

PRONTUARIO DI PUNTEGGIATURA di Bice Mortara Garavelli (LaTerza)

Professore ordinario di Grammatica italiana nella Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Torino, accademica della Crusca, Bice Mortara Garavelli offre con questo volume un manuale di consultazione, una risposta ai dubbi e alle domande che affligono ognuno di noi sul modo di usare i segni di punteggiatura, nonché riflessioni sul ruolo della punteggiatura nella costruzione del testo, scaturite dall’analisi di una serie di esempi.

 

Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l'arte di scrivere storie (Scrittura creativa) di [McKee, Robert]STORY di Robert McKee (Omero Editore)

“Story” è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 59 Oscar e 170 Emmy.
“Story” è prima di tutto un libro su come si narrano le storie e non si limita a essere valido per quelle ideate per il cinema. Leggendo “Story” si acquisiscono quella consapevolezza e quelle nozioni necessarie per scrivere un racconto o un romanzo. McKee in questo libro va al di là dei meccanismi essenziali della sceneggiatura. Dall’idea di partenza al manoscritto finale, eleva la scrittura da esercizio intellettuale a emotivo, ci fa comprendere perché lo sceneggiatore non sia un artigiano ma un artista. “Story” è il manuale necessario per chi sta cercando di vincere la guerra contro i cliché.

IL MESTIERE DI SCRIVERE di Raymond Carver  (Einaudi)

Esercizi di scrittura creativa, lezioni, istruzioni per la composizione di una short-story, note sull’arte della concisione. L’insegnamento della scrittura creativa è stato per Raymond Carver qualcosa di piú che un modo per guadagnarsi da vivere: cominciò negli anni ’70 a tenere le sue memorabili lezioni di Creative Writing – in un periodo segnato dalla devastazione dell’alcolismo – e quelle lezioni oltre a dare origine a una vera e propria tendenza letteraria furono per Carver un modo per riflettere sul senso del narrare e per confrontarsi con i grandi scrittori suoi maestri – da Checov a Hemingway -, in particolare sulla forma della short-story. Prefazione di Marcello Fois.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *