Le nuove uscite di Fantascienza di Luglio sono (stranamente) piuttosto interessanti, anche in un mese tipicamente estivo dove la maggior parte dei lettori è concentrata sotto gli ombrelloni. Titoli forse non molto numerosi, ma certamente di grande interesse per chi volesse portarsi qualche novità in valigia.

Cosa ci aspetta quindi nelle librerie fisiche e online? Ecco l’elenco di tutti i nuovi libri di Fantascienza di questo luglio.

Le nuove uscite di Fantascienza di Luglio

Il lato oscuro della Kronos: Ciclo: Kronos di [Claudio Chillemi]Il lato oscuro della Kronos di Claudio Chillemi (Delos Digital)

Appropriatasi della tecnologia per navigare nel tempo, la spietata multinazionale Kronos ora insegue la possibilità di accedere agli infiniti universi paralleli. Per raggiungere i suoi scopi non esita ad allearsi con una razza aliena le cui motivazioni non appaiono affatto chiare o del tutto comprensibili. Il detective Ted Torres verrà coinvolto in una serie di indagini apparentemente fuori da ogni logica. Dispositivi che permettono di sognare, armi che possono uccidere riducendo una persona a un cubetto, macchine che tolgono anni di vita a giovani donatori per trasferirli ad anziani facoltosi, sono solo alcune delle interessanti invenzioni alla base delle storie che ruotano attorno alle sinistre trame tessute dalla Kronos. Seguito del romanzo Kronos (2009, riproposto recentemente in questa collana), questo libro sviluppato con la struttura di una serie di racconti allarga il respiro della serie su scala galattica e intradimensionale. Il racconto omonimo dal quale è stato sviluppato questo libro ha vinto il Premio Italia nel 2011.

Strani mondi (Urania) di [AA.VV.,]Strani Mondi di AA.VV. (Urania Mondadori)

La fantascienza sa esprimersi ai massimi livelli anche nella narrativa breve, come dimostrano le grandi antologie del meglio della science fiction che escono ogni anno nei paesi anglosassoni, e che raccolgono i più importanti autori di questo genere letterario. In Italia manca un appuntamento analogo che presenti ai lettori gli scrittori di rilievo del nostro Paese, rinnovandosi anno dopo anno per dare vita a un florido movimento di autori capaci di appassionare il pubblico. Con questo volume antologico proviamo a mettere una prima pietra in questa direzione, proponendo il meglio che la fantascienza italiana è in grado di proporre oggi, in una antologia che non può certo essere esaustiva del panorama nazionale degli scrittori di science fiction, ma che ce ne offre un’ampia selezione. Un primo appuntamento che speriamo di rinnovare ogni anno, creando anche nel nostro Paese una serie antologica del meglio della sf italiana che possa stimolare il pubblico a seguire e apprezzare i nostri scrittori di fantascienza.

Il figlio di Nergal di [Giovanna Repetto]Il figlio di Nergal di Giovanna Repetto (Delos Digital)

Ormai Halcon è sempre più convinto di voler restare per sempre su Tequiero, il mondo dove ha trovato la sua dimensione e la sua grande passione, il volo. Solo una cosa lo trattiene ancora sulla Terra: l’amore per Sofia. Così, quando anche la ragazza arriva su Tequiero, per lui sembra la realizzazione definitiva di un sogno.Ma è davvero così? Il suo mentore non ne sembra affatto convinto, e anche il suo amico Pericle cerca di metterlo in guardia, ricordandogli l’inganno del cavallo di legno creato da Ulisse.

Il registratore di sogni di Mariam Tarkeshi (Sperling & Kupfer)

Quello che conta, dei ricordi, non è tanto cosa sia successo davvero. Conta quello che ti hanno lasciato. Nico ha diciotto anni e frequenta senza entusiasmo il liceo artistico. A dire il vero, c’è ben poco che lo entusiasmi, nella vita. Pigro e apatico, passa il tempo a invidiare i successi degli altri, pur non facendo nulla per migliorare se stesso. E se non fosse per Seba, un ragazzo talentuoso e popolare che con lui sembra non avere niente a che fare, ma che, nonostante questo, lo ha scelto come suo sodale, trascinerebbe le giornate in solitudine, senza uno straccio di progetto per il futuro. Il giorno del funerale di suo nonno, Nico scopre con sorpresa che l’uomo, con cui aveva un legame superficiale, gli ha lasciato qualcosa in eredità: una vecchia scatola di cartone con un lettore VHS. Nico scorre velocemente la lunga lettera che lo accompagna, ma una frase gli salta agli occhi: «Registratore di sogni, per chi tende a dimenticare». Il suo primo istinto è cercare di vendere on line quell’aggeggio di cui non sa cosa fare, ma glielo impedisce l’incontro con un’anziana donna, Viola, che conosceva bene suo nonno e che gli mostra come funziona il registratore: se utilizzato durante il sonno, ha la capacità di registrare su cassetta i sogni, consentendo poi di rivederli al risveglio. Nico pensa subito a come guadagnarci dei soldi, facendosi pagare per l’utilizzo della macchina. Potrebbe anche essere la sua occasione per uscire dall’anonimato, per ottenere un po’ di considerazione. Ma non ha tenuto conto di un aspetto importante: i sogni attingono al subconscio. Il registratore è in grado di far riaffiorare alla mente ricordi dimenticati che, se riportati alla coscienza, potrebbero cambiare la vita di una persona per sempre. Ed è una sera che succede. Doveva essere solo una festa ma Nico, con Seba che gli soffia sul collo, si fa prendere la mano. E qualcuno si trova costretto a rivivere ciò che sperava di aver cancellato per sempre. Da quel momento, Nico comprende la pericolosità dello strumento che gli è capitato in sorte, ma il meccanismo che si è avviato non è così semplice da disinnescare. E le conseguenze sulla sua stessa vita rischiano di essere irreversibili.

Skinwrapper (versione italiana) di [Stephen Kozeniewski]Skinwrapper di Stephen Kozeniewski (Dunwich Edizioni)

Una sola parola instilla la paura persino nei cuori degli equipaggi più esperti. A bordo dell’astronave mercantile Blue Whale, la giornata di una ragazza inizia come al solito: manda messaggi alle amiche mentre le sue genitrici discutono durante la colazione. Poi, con uno schiocco disgustoso, la tranquillità domestica va in frantumi. Una sola parola si diffonde dal sistema di allarme. Le rotte di navigazione della galassia sono infestate da una banda di corsare. Malate terminali di ogni tipo di morbo, devono stare a gravità zero per sopravvivere. Hanno anche bisogno di un costante afflusso di sangue fresco e di organi, così le loro vittime diventano anche involontarie donatrici. Sono così spietate, così violente, che il loro stesso nome è diventato sinonimo di terrore. Una sola parola che fa gelare il sangue, persino nel freddo glaciale dello spazio. La ragazzina si ritrova sola, smarrita e intrappolata a bordo della nave che considerava casa, pregando che non diventi anche la sua tomba. Sta per scoprire che nell’universo non c’è niente di peggio che essere preda delle Skinwrapper.

Afasia di Diego Altobelli (Scatole Parlanti)

Futuro. San Pietroburgo è una città di nessuno. Neve acida cade dal cielo, costringendo i pochi umani rimasti a rifugiarsi all’interno dei palazzi o a nascondersi nelle fogne. Yuri è un ex militare, schiavo di medicinali che usa per fermare il tremore provocato da una patologia risalente a quando era umano. Oggi, infatti, è un ibrido a cui è stata impiantata una pelle super resistente che usa per partecipare a combattimenti clandestini e servire colui che contribuì a trasformarlo in una specie di cyborg: Tony Merkuriev, uno dei boss malavitosi che si contendono la città. Una notte, dopo l’ennesimo combattimento, Yuri riceve la visita di un’amica che gli propone un lavoro: scortare a Mosca, la Città dei Robot, Afanasija Crawford, l’ultima diva del Cinema totalmente umana. Per Yuri è l’occasione di sanare i suoi debiti, riscattarsi e riconquistare il cuore della sua ex moglie, ora legata a Tony. C’è un problema però. L’ultima diva del Cinema rimasta sulla Terra è incinta…

Febbre di [Ling Ma]Febbre di Ling Ma (Codice Edizioni)

Alla ricerca di una qualche forma di sicurezza e stabilità dopo la morte dei genitori, immigrati cinesi, Candace Chen più che vivere sopravvive, autoreclusa senza troppa convinzione in una rigorosa routine casa-lavoro. Per questo a malapena si accorge dell’epidemia che si sta diffondendo in tutto il mondo e che sta decimando anche la popolazione di New York, trasformando tutti in zombie.Arruolata dai suoi capi insieme ad altre persone per un compito inquietante e molto ben pagato, Candace si trova ben presto da sola a testimoniare la strana atmosfera di una metropoli abbandonata. Poi, per salvarsi, si unisce a un gruppo di sopravvissuti che cerca di raggiungere Chicago e lì dar vita a una nuova società.Con un’ambientazione apocalittica che ricorda “The Walking Dead” e “L’alba dei morti viventi”, “Febbre” di Ling Ma è un libro che è allo stesso tempo una feroce critica dell’alienazione della società contemporanea e un commovente tributo ai rapporti umani che ci spingono a fare qualcosa in più della semplice sopravvivenza.Uno straordinario debutto letterario che parla di capitalismo, immigrazione e zombie.Libro vincitore del Kirkus Prize 2018.

Fulgide stelle immemori di [Davide Camparsi]Fulgide Stelle Immemori di Davide Camparsi (Delos Digital)

Racconto lungo (33 pagine) – C’è un modo nuovo per esplorare le stelle che richiede agli esseri umani una delle cose più preziose al mondo: la memoria. I sessantasei anni di viaggio richiesti ai quattrocento membri dell’equipaggio imbarcati a bordo delle navi Pitea non mettono a repentaglio l’esistenza degli astronauti, né li faranno giungere vecchi al traguardo rappresentato da Nuova Thule. Anzi, è esattamente il contrario. Gli uomini credevano di potere aggirare i principi della Relatività, ma se si usano i portali calcolati dai Numeri Fini per imboccare una scorciatoia spaziale e prendersi gioco della velocità della luce, la luce quel tempo sottrattole lo rivuole indietro. Gli astronauti devono imbarcarsi da vecchi per arrivare giovani al traguardo. Il vero viaggio è l’attesa della vecchiaia. Ciò che per qualsiasi altro essere umano è l’approssimarsi della morte, per i membri delle navi Pitea rappresenta l’inizio di una nuova giovinezza. Il prezzo più grande da pagare è la memoria: dimenticarsi dell’esistenza vissuta, dell’esperienze fatte, degli amori che si sgretoleranno nello spazio e nel tempo.

Codice Hercules (Urania) di [McDevitt, Jack]Codice Hercules di Jack McDevitt (Urania)

Da un angolo remoto della galassia viene inviato un messaggio. Gli impulsi di una stella pulsar sono diventati strani, irregolari… artificiali. Può essere solo un codice. Freneticamente, un gruppo di ricerca lotta contro il tempo per decifrare la comunicazione aliena. E quello che gli scienziati scoprono è destinato a scuotere dalle fondamenta gli imperi in tutto il mondo, da Wall Street al Vaticano. Un originale romanzo di fantascienza sul primo contatto alieno che ha lanciato la carriera di Jack McDevitt.

Terra e spazio - volume 2 (Urania) di [Clarke, Arthur C.]Terra e Spazio di Arthur C. Clarke (Urania)

“L’unica maniera per scoprire i limiti del possibile è avventurarsi poco al di là di essi nell’impossibile.” Scienziato e scrittore, Clarke riversa in narrativa le idee scientifiche alla base dei suoi studi. E qui, da “La sentinella” a “Corsa agli armamenti”, vi presentiamo la seconda parte della magnifica antologia che stiamo pubblicando in quattro volumi, con il meglio della sua produzione. Vincitore dei premi Hugo, Nebula e John W. Campbell e di numerosi riconoscimenti in ambito accademico, Clarke con la sua prosa scientifica è stato uno scrittore molto prolifico, e nelle sue opere si ritrova il senso della ricerca e della scoperta che ha animato il suo lavoro di scienziato. Ecco a voi ventuno racconti di cui quattro ancora inediti in Italia.

Hyperion: I canti di Hyperion - Libro uno di due di [Simmons, Dan]Hyperion – I Canti di Hyperion di Dan Simmons (Mondadori)

L’UMANITÀ NON VIVE più relegata sulla Terra: è il XXVIII secolo e gli esseri umani si sono espansi nell’intera galassia, distribuendosi in una nuova federazione che unisce tutti i mondi abitati, l’Egemonia dell’Uomo. Tutto ciò è frutto di un’esaltante azione esploratrice resa possibile dalla tecnologia dei teleporter che, sfruttando i portali e le singolarità, consente di muoversi in maniera istantanea; ma è anche l’esito estremo di una diaspora necessaria: l’uomo infatti ha conquistato pianeti remoti, ma ha perso la sua casa, la Terra, distrutta durante un fallimentare esperimento noto come il Grande Errore. In questo scenario, sul pianeta Hyperion, stanno per aprirsi le Tombe del Tempo, misteriosi manufatti provenienti dal futuro nei quali il tempo scorre all’inverso e presso cui abita lo Shrike, mostruosa creatura non soggetta alle leggi fisiche. Verso quel luogo tremendo si stanno dirigendo sette pellegrini, sette personaggi in cerca di risposte. Lungo la strada, come succedeva nei tempi antichi, essi narrano delle storie, le loro storie. E forse proprio in quei racconti si cela la chiave della salvezza per l’universo.

Risultati immagini per children of ruinI figli della caduta di Adrian Tchaikovsky (Fanucci)

[Uscita 24 Luglio] – I figli della caduta è il sequel de I figli del tempo, il pluripremiato romanzo sulla lotta alla sopravvivenza dell’umanità in cerca di un nuovo pianeta in grado di ospitare la vita umana. Molti anni prima gli scienziati mandano navi in esplorazione affinché si trovi un pianeta simile alla Terra. Quando tutto sembra perduto finalmente trovano la nuova Terra, ma gli scienziati non sono a conoscenza del fatto che l’ecosistema alieno ospita altre forme di vita.  Ora, migliaia di anni dopo, gli uomini inviano una nave in esplorazione sulla Terra, seguendo segnali radio frammentari. Scoprono un sistema in crisi e opposte fazioni impegnate in una guerra per cercare di riprendersi da una catastrofe apocalittica, conseguenza del disegno messo in atto dai loro antenati per fuggire dal pianeta Terra anni prima.

Le leggende di Luke Skywalker di Ken Liu (Mondadori)

Una nave cargo solca gli spazi siderali, diretta a Canto Bight, su Cantonica. A bordo, una ciurma composta da umani e umanoidi, qualche rettiliano, degli aviari e persino alcuni droidi. Da qualunque mondo provengano, il loro passatempo è quello dei marinai di ogni tempo: raccontarsi storie. Quelle preferite rievocano le imprese del leggendario cavaliere jedi Luke Skywalker. Perché anche se vivi nel più remoto angolo della galassia, almeno una volta ti è capitato di sentire una storia riguardo a Luke Skywalker. Ma sono fatti davvero accaduti, o solo miti creati dalla fantasia? Chi è davvero Luke? Un eroe, un impostore, o addirittura un mezzo androide? Sulla chiatta da trasporto a lungo raggio Wayward Current ciascuno si potrà fare la propria idea ascoltando le leggende narrate dalla cuoca Dwoogan, dall’ufficiale di coperta Ulina, dal droide G2-X, dalla giovane Teal, da G’kolu… fino a scoprire che poco importa quale sia la verità. L’importante è che dentro ciascun viaggiatore della galassia si nasconde un eroe. Un eroe come Luke Skywalker.

Pluto di Roberto Vaccari (Onirica Edizioni)

La prima missione umana ha appena toccato il suolo di Plutone. Un gruppo di astronauti incaricato della esplorazione è stato messo al corrente dal comandante della P36, la nave che li ha condotti sin lassù, che sulla superficie del pianeta dovranno cercare un anomalo punto caldo segnalato nel corso dell’avvicinamento. Emil, un membro della squadra, porta sempre con sé un computer dalle curiose caratteristiche che consulta prima di ogni decisione. Il loro viaggio sarà accompagnato da misteriose apparizioni e dalla sensazione che qualcosa di terribile sia alle loro costole. A ciò si aggiungerà l’improvvisa scoperta che il comandante della nave in orbita potrebbe essere impazzito. Quando dopo un pericoloso viaggio nelle pianure di Plutone troveranno l’origine della fonte di calore tra i ghiacci di Plutone, gli esploratori saranno obbligati a trovare riparo in una grotta. Emil, aiutato dal suo computer, si incamminerà nei recessi della grotta con la sensazione di perdersi a sua volta.

Fantasmi sulla luna di Paolo Cavazza (CS_libri)

[Dalla prefazione di Massimo Citi] “Paolo Cavazza è un soggetto originale, caratteristica non abbastanza diffusa tra coloro che scrivono. E dal momento che si è parlato di originalità, la prima delle storie qui narrate racconta di un enigmatico alieno dalle caratteristiche quantomeno inattese, mentre la seconda è una ghost-story ambientata sulla Luna. Se il primo caso è sufficientemente logico in una storia sf – ma leggetelo se volete sapere quanto di alieno e insieme di familiare c’è nella curiosa apparizione – la seconda appare qualcosa di inverosimile, ammettiamolo. Di primo acchito viene da pensare a un’improbabile collaborazione tra Jules Verne e M.R. James o, in alternativa, a qualcosa di steampunk, magari scritto copiando a man bassa da J.P. Blaylock. Ma non è così, si tratta di purissimo Cavazza, una vicenda dove i fantasmi hanno ottimi motivi per esistere, sia pure in un ambiente tecnologico come una base lunare nel decennio 2070-2080 e tra personaggi che non esibiscono il pallore diafano delle dame di epoca vittoriana né il coraggio sconsiderato dei loro uomini, pronti a liberare il castello dagli spettri inoltrandosi nei sotterranei armati di candelabri d’ottone. I personaggi scelti da Cavazza affrontano le loro curiose vicende in maniera piana – verrebbe da definirla positivista – ma con un grado di incredulità e di panico perfettamente trattenuto che l’autore sa magistralmente descrivere. La vicenda si snoda tra gli elementi tipici di un’avventura spaziale – con quel tocco di abitudine tipico di un lavoro che non ha più molto di avventuroso – e momenti di autentico smarrimento, quando i personaggi devono riuscire a superare l’incredulità e provare a immaginare una spiegazione ragionevole a quanto avviene.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *