Biography

Author Picture

Claudio Tinivella

Claudio Tinivella è nato nel gennaio 1955 in provincia di Pavia sotto il segno dell’Acquario. Dopo essersi laureato in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Pavia nel 1980, con una tesi in Filologia Slava, ha esordito nel campo della narrativa con il racconto breve Il giorno del giudizio pubblicato sulla rivista di fumetti AlterAlter nel 1982, e da allora ha collaborato a un gran numero di riviste letterarie. Ha pubblicato i volumi di racconti:

  • Fantasie Monologhi e Altre Follie (Lalli Editore, 1985);
  • Cinque passi nel dolore e altri racconti (Rosso & Nero Edizioni, 1994);
  • Mondo di specchi e altre fantasie (Gruppo Editoriale Tipografico, 1999),
  • Ladri di sogni e altri frammenti (Prospettiva Editrice, 2001),
  • Dove buia è la notte (Edizioni Scudo, 2018),
  • Sotto il segno delle tre lune (Edizioni Scudo, 2019);
  • Le nove stanze della memoria (MobyDick Editore, 2001),
  • il romanzo per ragazzi Il mago del pallone (I fiori di campo, 2001),
  • il romanzo breve La ferita (Di Salvo Editore, 2002),
  • il romanzo di SF Torneranno a volare (I Libri del Foglio, 2002);
  • il romanzo La nostalgia dei ricordi perduti (MobyDick Editore, 2003);
  • il romanzo di SF I figli di Afrodite (Edizioni Scudo, 2019).

Sulla rivista “Futuro Europa”, edita da Perseo Libri, è inoltre stato pubblicato il suo romanzo breve Il lungo viaggio di Cisco Belandi (1999). Ha vinto il 1° premio al 6° Concorso per la Fiaba di Dorno, nel 1985, con la fiaba “L’Invincibile”, il 1° Premio al Concorso Letterario “J. Prévert” 1997, organizzato dal Club degli Autori, con l’antologia di racconti Strane persone, pubblicata in edizione fuori commercio da Montedit, e il 2° Premio al Concorso “Nocciolino” 1998 per la sezione Narrativa con il racconto Ladri di sogni.

Oltre a scrivere, è appassionato di musica (per diversi anni ha suonato in un gruppo pop – chitarra e tastiera) e di informatica (che rappresenta anche la sua principale fonte di reddito: lavora infatti come programmatore in una piccola software house di Pavia).